Viaggio in Sardegna: ecco perché conviene

sardegna

Viaggio in Sardegna: ecco perché conviene

Molti turisti e vacanzieri italiani tendono a prenotare viaggi all’estero trascurando le bellezze che abbiamo dalle nostre parti. Tra queste zone meravigliose che meritano di essere vissute almeno una volta nella vita c’è la Sardegna, considerata una tra le più belle mete in Italia per l’estate. Ma perché conviene fare un viaggio verso l’isola del sud? Scopriamo lo insieme.

La bellezza delle spiagge

Non nascondiamoci dietro a mille scuse: la costa sarda vanta delle spiagge meravigliose, con un mare splendido e una sabbia cristallina. Diciamo pure che forse le spiagge della Sardegna sono tra le più belle al mondo. La sabbia è bianca, l’acqua pulita e trasparente. L’organizzazione degli stabilimenti balneari poi rende la vacanza ancora più sensazionale, che permette ai turisti di non sentire la mancanza delle mete turistiche estere.

Vogliamo fare un elenco delle spiagge della Sardegna più belle? Nonostante siano tutte meritevoli di nota, tra le più belle vale la pena ricordare quella della Pelosa a Sassari o quella dello Scoglio di Peppino a Cagliari. Non dimentichiamo poi anche Porto Giunco, Cala Brandichi e la famosissima spiaggia rosa dei Budelli. La scelta è a dir poco variegata e illimitata: ognuna di queste spiagge, e tante altre, offrono una vista mozzafiato, e un andamento della vacanza a dir poco paradisiaco.

Le offerte per i turisti

Il fatto che la Sardegna vanti certe bellezze dalla sua parte, spinge anche chi lavora nel settore turistico ad organizzarsi sempre nel migliore dei modi, per offrire ai vacanzieri un soggiorno indimenticabile. Se intendi fare una vacanza del relax, ci sono strutture preposte a questo. Così come se intendi fare una vacanza culturale, potrai regalarti dei tour in giro per l’isola.

Gli amanti del divertimento invece avranno dalla loro parte una movida notturna che fa un baffo ad Ibiza, con locali e discoteche pronte a dare ai più giovani lo sprint che cercano. Se invece non vuoi rinunciare allo sport, ci sono sentieri dedicati agli amanti di mountain bike, trekking, senza tralasciare le gite in canoa e le lunghe nuotate, ovviamente a mare.

Una natura incontaminata

Chi ha visitato almeno una volta la Sardegna sa che qui il paesaggio naturale viene preservato da ogni tipo di contaminazione. Ragione per cui ti ritroverai catapultato in una vera e propria oasi del pulito, circondata dalla natura selvaggia.

Non a caso qui ci sono molte riserve naturali, custodite gelosamente dai cittadini del posto. Basti pensare alla riserva di Capo Caccia ad Alghero, o anche famosa Isola dell’Asinara. Sono località molto ambite dai turisti, che si recano in loco soprattutto per fare immersioni in grado di attirare l’attenzione degli appassionati di snorkeling di tutto il mondo. Non dimentichiamo inoltre che in zona c’è pure l’entroterra, ancora nel pieno della sua naturalità, e che smuove l’attenzione degli spiriti più avventurosi.

Quando andare in Sardegna?

In linea di massima parliamo di una località che può essere visitata tanto nei mesi estivi (quindi nel clou del turismo) tanto in primavera e in autunno. Questo perché, come abbiamo già avuto modo di ricordare le strutture preposte al turismo offrono la possibilità al vacanziere di dedicarsi a numerose attività, che non devono per forza essere legate alla balneazione.

C’è poi anche da dire che l’isola è ben collegata a tante altre località italiane. I traghetti per la Sardegna si dirigono verso tante altre città importanti italiane, come anche Genova, Savona, Civitavecchia, Piombino, Palermo. In particolare nel periodo estivo, quando le compagnie aeree bombano i prezzi, il traghetto diventa infatti l’alternativa perfetta in termini di economia e praticità.

Questo vuol dire che in un verso o nell’altro, la Sardegna merita di essere vissuta a pieno. Per fodere delle meraviglie che la natura offre, non si deve andare per forza oltreoceano. In fondo l’Italia è meta ambita dai turisti stranieri: quello che dobbiamo fare è imparare ad apprezzarla prima noi del posto.