Scegliere uno Smartphone con una Buona Fotocamera

smartphone fotocamera

Scegliere uno Smartphone con una Buona Fotocamera

Anche se la fotografia non è il tuo hobby principale, fare belle foto da condividere sui social network o catturare momenti importanti da condividere con parenti e amici sono motivi importanti per scegliere uno smartphone con una buona fotocamera. Da qualche anno a questa parte poi i selfies (o autoscatti) sono diventati un usanza tipica tra gli utenti social di tutte le età, grazie al fatto che gli smartphone sono diventati così popolari.

Il largo numero di smartphone sul mercato rende però complicato capire quale abbia la fotocamera migliore e i molti termini tecnici utilizzati in questo contesto sicuramente non aiutano.

Cosa Sono i Megapixel

Se avete letto la descrizione di uno smartphone vi siete sicuramente trovati davanti alla scritta MP o megapixel che forse già sapete indicano molto generalmente la qualità della fotocamera. Ma cosa sono nello specifico i megapixel? I megapixel di una fotocamera indicano la risoluzione massima con la quale le foto possono essere scattate. Le fotografie digitali sono infatti composte da diversi pixel, ossia dei piccolissimi quadratini che rappresentano la singola unità di colore, che posti l’uno accanto all’altro formano l’immagine. Più sono i Megapixel dunque, meno “granulare” sarà l’immagine e più si potranno apprezzare i dettagli della foto.

Oltre una certa soglia però l’occhio umano non è in grado di apprezzare i dettagli che garantisce una grandissima quantità di pixel, è dunque più importante preoccuparsi di altre caratteristiche dello smartphone.

Impostazioni della Fotocamera

Una delle caratteristiche che distingue uno smartphone con una buona fotocamera è il software. Se sono disponibili delle buone opzioni per l’utilizzo della fotocamera, è possibile ottenere un’ottima qualità dalle proprie foto. La presenza di filtri ad esempio consente di alterare le foto per renderle più adatte a quello che si vuole trasmettere. Altre caratteristiche da controllare sono il funzionamento dell’HDR e dell’opzione Panorama. Se vi sono impostazioni complete che funzionano bene l’esperienza fotografica ne risulta migliorata.

Stabilizzazione delle Immagini

Un buon fotografo per matrimoni ha bisogno di una mano ferma, ma non tutti sono in grado di mantenerla durante una foto, soprattutto se fatta di fretta o in posizioni poco agevoli con un braccio teso, come nel caso di un selfie. Per questo molti smartphone (soprattutto di fascia alta) offrono software di stabilizzazione immagine, che si occupano di compensare i movimenti del dispositivo e di rendere l’immagine più stabile, in modo da ottenere una foto più ferma e dall’aspetto migliore.

Velocità di Autofocus

Visto che molti di noi non hanno abbastanza conoscenze di fotografia per preoccuparsi di come mettere a fuoco l’immagine, molti smartphone utilizzano software di autofocus, che si preoccupano della gestione di questo problema al posto dell’utente. Uno smartphone ben attrezzato ha un’alta velocità di autofocus, che permette alla fotocamera di adattarsi velocemente al soggetto e ai cambiamenti nella luce.

Prestazioni in Diverse Condizioni di Luce

Diverse fotocamere si comportano in maniera diversa in base alle condizioni della luce. Una buona fotocamera riesce a performare bene sia in condizioni di bassa luminosità che in ambienti ricchi di luce. È buona usanza testare dunque il funzionamento della fotocamera nelle situazioni critiche di luminosità o affidarsi a delle recensioni che possono fornirci tali dati se non lo si può testare in negozio.