Alla scoperta della Sardegna per le vacanze estive

sardegna

Alla scoperta della Sardegna per le vacanze estive

Organizzare correttamente un viaggio per una località il cui turismo chiama visitatori da ogni parte del mondo, non è difficile: oggi vi daremo qualche dritta per quanto riguarda la Sardegna, una delle nostre isole maggiori italiane.

Come organizzare una vacanza impeccabile in Sardegna

La Sardegna è sicuramente una delle regioni più belle d’Italia quando si parla di vacanze estive: se anche voi siete alla ricerca di bellissimi villaggi a 4 stelle in Sardegna per trascorrere delle ferie meravigliose, non lasciatevi abbindolare dalle offerte più economiche. Ricordatevi, difatti, che quando si acquista un pacchetto vacanza è necessario controllare attentamente quali sono tutti i servizi offerti ed anche la distanza con l’aeroporto e con tutto quello che ci può tornare utile. Ad esempio, se avete delle esigenze particolari per quanto concerne la vostra alimentazione, sarà necessario localizzare immediatamente delle strutture alberghiere o villaggi turistici che siano in grado di proporvi un menù perfetto per la vostra intolleranza alimentare.

Nel caso in cui viaggiaste con i vostri bambini, poi, potrete cercare un villaggio turistico equipaggiato di animazione: in questo modo, potrete essere certi che i vostri piccoli non si annoieranno neppure quando ritornerete in camera, dopo una giornata trascorsa al mare. Nel complesso, quindi, ricordatevi che il prezzo non deve essere il primo parametro da tenere a mente quando si prenotano le vacanze, bensì è necessario guardare attentamente tutti i dettagli del caso. Se desiderate risparmiare, il nostro suggerimento è di partire in un periodo di bassa stagione, così da trovare prezzi più ragionevoli e meno affollamento.

Le località di mare da non farsi sfuggire

Giunti a questo punto, vi starete senz’altro chiedendo quali siano le spiagge più spettacolari da visitare in Sardegna, quando sarete in villeggiatura. A tal proposito, abbiamo pensato di suggerirvene alcune, così da potervi aiutare a stilare una lista dei posti imperdibili. Iniziamo parlando di Cala Mariolu, un luogo incantevole contraddistinto di scogli e rocce e con un’acqua incredibilmente trasparente, che non ha assolutamente nulla da invidiare a quella delle località tropicali. Anche Cala Spinosa è un altro di quei luoghi da non farsi sfuggire: qui nella località di Capo Testa, troverete ugualmente una spiaggia rocciosa con un’acqua dalle mille sfumature del turchese.

Questo magico posto è perfetto per tutti gli amanti delle immersioni subacquee. Passando a una spiaggia meno rocciosa, citiamo Cala Goloritzé a Ogliastra, che è stata dichiarata Monumento Naturale della Regione Sardegna e Monumento Nazionale italiano. Questa spiaggia sarà perfetta per trascorrere un pomeriggio su una sabbia bianca, a patto però di raggiungerlo via mare o tramite un sentiero dall’altopiano del Golgo. A Carbonia-Iglesias, invece, ti suggeriamo di far visita a Cala Domestica: questa spiaggia collocata nella costa sud-occidentale ha una spiaggia di sabbia mista a ghiaia e vi farà senz’altro impazzire per l’ambientazione che vi ritroverete.

Le bellezze dell’entroterra della Sardegna

Se, però, non desiderate fare esclusivamente delle gite al mare, il nostro suggerimento è di organizzare pure delle belle escursioni nell’entroterra sardo, poiché vi sono tante località da visitare almeno una volta. Ad esempio, potrete approfittarne per esplorare insieme a una guida esperta il canyon Gorroppu o Gola Gorroppu. Si tratta di una gola profonda situata tra i comuni di Orgosolo e Urzulei che è lunga 1 chilometro e mezzo e profonda mezzo chilometro. Pensate che in alcuni punti in cui la larghezza minima è di 4 metri.

In tal caso, dovrete essere ben attrezzati, poiché il sentiero si snoda per 12 chilometri con un dislivello di 200 metri, il tutto per una passeggiata di 5 ore circa. Se amate il trekking, poi, vi suggeriamo anche di andare al Villaggio di Tiscali, situato sul Monte Tiscali: questo percorso lo potrete fare in circa 2 ore di cammino, partendo da Dorgali e passando per alcuni interessanti parchi archeologici. Infine, se vi trovate dalle parti di Santa Teresa di Gallura andate a vedere degli Olivastri Millenari che si trovano poco distanti dal centro di Luras: proprio qui vi è il Grande Patriarca, il più vecchio ulivo di tutta Europa.